Le pubblicazioni della Associazione Livornese di Storia Lettere ed Arti

1991

Studi Livornesi, 1991, Vol. VI (Bastogi Editore)

 

  • J. P. Filippini, Livorno durante il periodo murattiano
  • A. Ricciardiello, Il mercato dei capitali nella Livorno lorenese (Vicissitudini del credito e del commercio labronici viste attraverso la costituzione di una Banca di Sconto)
  • M. Sanacore, La privatizzazione dell’Isola di Pianosa nella prima impresa capitalistica agraria di Livorno
  • A. Floridi, Medicina, Sanità, Merci sospette – Teoria della peste, pratica sanitaria e sincretismo di un medico di sanità del ‘600
  • E. Piccioni Lami, La stiacciata rubata
  • G. Jessula, Moîse Messiah de Londres et sa famille séjournent à Livourne (1825-1826)
  • M. Panciatici Sarti, F. Terreni, Porto Pisano nell’età Longobarda (note di storiografia locale)
  • G. Fontanelli, Il Porto di Livorno fa cultura?
  • L. Bastogi Landi, I “Bagni Pancaldi” nelle stampe dell’Ottocento di Aldo Palazzeschi
  • B. Mannini, Fra ipoteche figurative ed eretici (Pittura Livornese 1945-1985)

 

fc_fc_AA_VV,_Il_Settecento_di_Furio_Diaz

Il Settecento di Furio Diaz, a cura di C. Mangio e M. Verga

Il Settecento di Furio Diaz, a cura di Carlo Mangio e Marcello Verga, Pisa, Pisa University Press, 2005

Nato a Livorno nel 1916, Furio Diaz si laurea in legge e dal 1941 è assistente volontario di Guido Calogero all’Università di Pisa. Militante nella lotta antifascista durante la guerra, svolge poi attività politica nei quadri del PCI, rivestendo anche la carica di sindaco di Livorno dal 1944 al 1954. Uscito dal PCI nel 1957 e iscrittosi al PSI, lascia la politica attiva per dedicarsi all’insegnamento e alla ricerca, soprattutto sulla storia del pensiero illuministico francese e riformatore italiano del Settecento. Conseguita la libera docenza nel 1957, insegna Storia moderna alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Pisa dal 1968 al 1980, anno in cui passa a insegnare Storia e storiografia dell’età moderna alla Scuola Normale di Pisa.

Presentazioni
Carlo Azeglio Ciampi
Alessandro Cosimi
Luigi Donolo

Carlo Mangio, Marcello Verga, Premessa

Marcello Verga, Paolo Viola, Per Furio Diaz

Guido Abbattista, Batavia Perfida. Jean-Baptiste Tavernier e la polemica sugli olandesi in Asia tra ’600 e ’700

Antonella Alimento, Passione e disincanto nella vita di un economista “scomodo”: la biblioteca di Véron de Forbonnais

Livio Antonelli, Gli esecutori di giustizia e la tratta del riso: un esperimento nella Milano di primo Settecento

Ettore Cinnella, Rileggendo la prolusione di Aulard al corso di storia della Rivoluzione francese

Romano Paolo Coppini, Alberi della libertà e stipendi non pagati: Pisa, l’Università e i giacobini

Claudio Donati, Il problema delle generazioni nella storia e le sue radici settecentesche: spunti per una ricerca

Girolamo Imbruglia, Una polemica a Napoli sulla Diceosina di Genovesi

Michele Luzzati, Ancora sull’esumazione del corpo di un bambino ebreo battezzato “invitis parentibus” e sulla sua sepoltura nel Camposanto di Pisa (1709)

Carlo Mangio, In margine a una memoria presentata nel gennaio 1759 al Sacro Romano Imperatore: alcuni osservatori italiani di fronte alla crisi marittima e coloniale della Francia

Antonello Mattone, Piero Sanna, Corpi parlamentari e antidispotismo nella “sarda rivoluzione”. Il “Discorso parenetico” di Gian Francesco Simon agli Stamenti (ottobre 1795)

Anna Vittoria Migliorini, Uno strumento di autopromozione per l’oligarchia lucchese: le note della seconda edizione dell’Encyclopédie

Rolando Minuti, L’Oriente religioso e la tolleranza nelle Lettres Persanes di Montesquieu

Mauro Moretti, Sul Filangieri di Pasquale Villari

Rolando Nieri, Bernardo Tanucci e il costituzionalismo. Spunti dal suo Epistolario

Michele Olivari, I seni di Venere e l’Inquisizione: cronache di un illuminismo periferico

Olimpia Vaccari, Il viaggio di Giovanni Targioni Tozzetti a Livorno “per rintracciare il vero sito dell’antico famoso Porto Pisano…”

Indice dei nomi, a cura di Veronica Vestri

fc_Maria_Augusta_Morelli_Timpanaro,_A_Li

M. A. Morelli Timpanaro, A Livorno, nel Settecento

Maria Augusta Morelli Timpanaro,  A Livorno, nel Settecento. Medici, mercanti, abati, stampatori: Giovanni Gentili (1704-1784) ed il suo ambiente, Livorno, Belforte Editore Libraio, 1997.

Un’indagine sulla figura del medico Giovanni Gentili meritava di essere intrapresa, poiché troppo a lungo egli è stato dimenticato.
Fiorentino per origini familiari, particolarmente influenzato dalla frequentazione dell’ospedale di Santa Maria Nuova, Giovanni Gentili si laureò a Pisa e, dal 1737 fino alla morte nel 1784, fu a Livorno, dove svolse a lungo i compiti di medico della Deputazione di sanità ed esplicò un’apprezzata attività professionale privata.
Nella molteplicità dei suoi interessi culturali e delle sue amicizie, Gentili fu un degno allievo di Antonio Cocchi, l’enciclopedico medico del Mugello che lo sostenne a Firenze nei primi passi della sua esperienza professionale e che contribuì a fargli amare gli studi classici, le lettere e le lingue.
Attraverso la vita di Giovanni Gentili, intellettuale dell’ambiente colto fiorentino, frequentatore di personaggi del calibro di Giovanni Lami, Anton Francesco Gori, Antonio Cocchi, l’autrice ci guida nella conoscenza approfondita di un importante periodo di storia livornese e toscana.

1990

Studi Livornesi, 1990, Vol. V (Bastogi Editore)

 

  • P. Stoduti, Della Vella, La stazione preistorica di Valle Quarata sui Monti Livornesi
  • G. Ciccone, S. Polizzi, Aspetti della proprietà fondiaria a Livorno nei secoli XIII e XIV
  • P. Castignoli, Ricordo di Cesare Ciano
  • C. Ciano, Portogallo, Toscana e Livorno tra Medio Evo ed Età Moderna
  • E. Piccioni Lami, I Corsi a Livorno nel ’600: primo contributo
  • C. Francioli, L. Sanguinetti, Bonaiuto Paris Sanguinetti. Un personaggio intraprendente e poliedrico nella Livorno del Ottocento
  • C. Cantini, Livorno e la Corsica dal Risorgimento al Fascismo
  • L. Bastogi Landi, I “Versi livornesi” della raccolta “Il seme del piangere” di Giorgio Caproni
  • M. Tori, Il Tribuno e la “Saffo novella” (Lettere di F.D. Guerrazzi ad Angelica Palli Bartolomei)
  • V. Ceccanti Rossi, I Coralli miniati del Convento di Santa Caterina da Siena di Livorno
  • B. Mannini, I Labronici che non sono andati a Palazzo Grassi (1900-1943)

 

1989

Studi Livornesi, 1989, Vol. IV (Bastogi Editore)

  • C. Mangio, In margine al bicentenario dell’89: Livorno dal “Giornale dell’Assemblea Generale della Francia” alla municipalità imposta dai Francesi
  • G. Fontanelli, Per la storia di un illuminismo minore
  • P. E. Fornaciari, Unità nazionale e predicazione evangelica valdese a Livorno
  • M. Sanacore, Le fonti giurisdizionali Pisano-Livornesi e i conflitti di competenze nei secoli XVI e XVII
  • R. Ciorli, M. C. Cairone, Storia del quartiere di San Marco Pontino
  • L. Cosci, Crisi portuale ed equilibri politici a Livorno: 1944-54
  • G. Gelati, Giosuè Borsi nel centenario della nascita
  • R. Salle, Stendhal console di Francia, ovvero il miraggio di Livorno
  • G. Matthieu Chiocchini, Ritratto di un uomo di studio: Piero Caprile

 

1988

Studi Livornesi, 1988, Vol. III (Bastogi Editore)

 

Atti del Convegno di Studi “Rapporti del Porto di Livorno con Ragusa e le città dell’Adriatico Orientale nei secoli XVI-XVIII”, Livorno, 29-30 ottobre 1987, Palazzo Granducale

  • O. Banti, Il trattato tra Pisa e Ragusa del 1169, nel quadro dei rapporti tra Pisa e Costantinopoli e dell’antagonismo con Venezia nell’Adriatico nella seconda metà del secolo XII
  • P. Castignoli, Livorno e Ragusa nel Cinquecento: le fonti dell’Archivio di Stato di Livorno
  • M. Kapovic, I rapporti marittimo-commerciali tra Ragusa e Livorno e il Consolato a Livorno
  • O. Baldacci, Le carte nautiche del raguseo Vincenzo Volcio di Demetrio
  • C. Ciano, Prime note sui rapporti tra le città della Costa Orientale Adriatica e Livorno nel Seicento
  • J. Luetic, Il fiorentino Bartolomeo Borgianni tesoriere statale della Repubblica di Ragusa, armatore e assicuratore marittimo (1593 – 1631 Firenze 1566 – Dubrovnik 1631)
  • I. Burdelez, Il ruolo degli Ebrei nel commercio marittimo di Ragusa e di Livorno
  • R. Urbani, Fonti archivistiche genovesi per la storia dell’Adriatico nei secoli XVI – XVIII
  • R. Bernardini, Prima indagine sui cittadini Ragusei ascritti all’Ordine dei Cavalieri di S. Stefano tra la fine del Cinquecento e l’inizio del Seicento
  • J. P. Filippini, Ragusa e l’attività commerciale livornese nel Settecento
  • P. Kacic, La quarantena a Ragusa
  • M. G. Biagi, Ragusa e Livorno – Rapporti plurisecolari tra due città del Mediterraneo
  • J. Luetic, Cristoforo Antizza raguseo, professore di Scienze nautiche a Livorno
  • P. E. Fornaciari, Rabbini Dalmati a Livorno
  • G. Bedarida, Un battesimo “invitis parentibus” a Ragusa nel XVIII secolo.
  • M. Ronchetti Vitaloni, La presenza dei Ragusei a Livorno da una fonte inedita: il “Giornale della città e porto di Livorno” di Pietro Bernardo Prato (1764-1807)
  • E. Piccioni, Tommaso Batacchi e Giuseppe Branca: due Consoli della Repubblica di Ragusa a Livorno nella seconda metà del ’700Studi sulla Sanità Marittima a Livorno fra ’500 e ’800
  • C. Ciano, Gli arrivi nel porto di Livorno nel Seicento e la salute pubblica
  • M. P. Falciani, Dagli autografi di Giovanni Gentili
  • J. P. Filippini, Livorno e la peste di Marsiglia
  • C. Piazza, La peste di Algeri nel 1752
  • C. Mangio, La Sanità di Livorno da Pietro Leopoldo a Napoleone
  • M. Sanacore, Il Magistrato di Sanità nell’epoca della Restaurazione (1814-1859)

 

1987

Studi Livornesi, 1987, Vol. II (Bastogi Editore)

 

  • S. Polizzi, G. Ciccone, Porto Pisano e il Porto di Livorno nel Medioevo
  • J. P. Filippini, La Nazione ebrea di Livorno e l’Inghilterra nel Settecento
  • R. Radicchi, Il famoso medico-umanista Guido Guidi, Pievano di Livorno
  • R.F. Esposito, L’Abate Giovanni B. Quilici (1791-1844). Riformatore, filantropo, apostolo
  • L. Romani, Tre marinai livornesi: tre medaglie d’oro
  • P. Stoduti, Mezzo secolo di ricerche preistoriche nel Livornese: ultime scoperte e problemi
  • G. Gelati, Fabio Campana e l’Inno Nazionale
  • G. Fontanelli, La città e il teatro, il caso Livorno
  • L. Bastogi Landi, Una trilogia del femminile nel teatro di Dario Niccodemi
  • A. Cinini, La Piazza del Voltone a Livorno. Progetti e Realizzazioni
  • S. Bellandi, Due Scuole di avviamento professionale a Livorno

 

1986

Studi Livornesi, 1986, Vol. I (Bastogi Editore)

 

  • G. Ciccone, S. Polizzi, Le istituzioni pubbliche ed Ecclesiastiche a Livorno tra il 1000 e il 1400
  • M. Luzzati, Privilegio e identità nella storia degli ebrei livornesi
  • R. Toaff, La “Cassa per il Riscatto degli Schiavi” ebrei del Granduca nella Livorno del Seicento
  • Sercia Gianforma, Dinamica demografica degli Ebrei di Livorno nella prima metà dell’Ottocento
  • L. Bastogi Landi, Testimonianze della cultura primo-settecentesca ed echi arcaici rituali collettivi nei festeggiamenti e negli apparati organizzati in Livorno per la venuta del principe Don Carlos di Spagna
  • R. F. Esposito, Mons. Gavi, Guerrazzi e il Risorgimento
  • L. Romani, Tre generazioni di industriali: gli Orlando
  • Cinini, Luigi Bettarini, architetto granducale nella Livorno dell’Ottocento
  • P. Muzzi, Un episodio di stregoneria nella Livorno del 1600
  • T. Scotto, La Venezia Nuova tra storia e folklore

 

copertinaXX

Nuovi Studi Livornesi, anno 2013 – Vol. XX

ATTI DELLA GIORNATA DI STUDI L’intellettuale e il politico: Furio Diaz sindaco di Livorno

  • Daniele Menozzi, Introduzione
  • Giuseppe Galasso, Furio Diaz
  • Marcello Verga, Furio Diaz: da sindaco di Livorno a storico dei Lumi settecenteschi
  • Antonello Mattone-Piero Sanna, Appunti per una biografia intellettuale di Furio Diaz
  • Cristina Luschi, Il Fondo Furio Diaz nelle collezioni della Biblioteca Labronica
  • Gian Carlo Falco, Le giunte Diaz e la ricostruzione a Livorno
  • Gianluca della Maggiore, L’alleanza obbligata? Furio Diaz e il mondo cattolico
  • Chiara Fantozzi, “Livorno decimo porto”: Amministrazione, società civile e truppe alleate nella lunga Liberazione
  • Denise Ulivieri, La ricostruzione del centro di Livorno nei ricordi di Furio Diaz

STUDI E TESTI

  • Gabriele Sforzi, L’addio al mondo di Giovanni Fattori
  • Martina Becattini, Un sorprendente caso di giapponismo italiano: la terrazza della villa Rodocanacchi a Livorno
  • Clara Errico-Michele Montanelli, L’architetto navale Roberto Dudley e la sfortunata vicenda del suo vascello Orsa Minore
  • Maria Lia Papi, In ricordo di Piero Frati
  • Bibliografia livornese (a cura di Maria Lia Papi)